Blog di viaggi di Opodo icon
Blog di viaggi di Opodo
  •   3 minuti di lettura

Gli aeroporti sono dei “non-luoghi” da cui siamo ormai abituati a transitare spesso. Alcuni colpiscono per la loro architettura, altri per i loro servizi (molto buoni oppure scadenti), altri ancora per le dimensioni, di solito enormi. Ma vi è mai capitato di partire o atterrare da un aeroporto estremamente piccolo? Uno scalo con una sola o al massimo 2 piste, magari pericolosamente corte o circondate da impervie montagne o minacciosi oceani, o così remoti da non possedere nemmeno le comodità basilari per un viaggiatore. Se siete curiosi di sapere quali sono gli scali più microscopici del mondo, ve ne presentiamo 8 nei quali non correrete il rischio di perdervi

Aeroporto di Saba, Caraibi

saba
sean ganann/flickr

Destinazioni servite: Isola di Saba (Olanda), Caraibi

Compagnie aeree: Windward Islands Airways

L’aeroporto si trova sull’isola caraibica di Saba ed è famoso per avere la più corta pista di atterraggio commerciale del mondo, lunga solo 400 metri. E’ per questo motivo che qui possono atterrare solo piccoli aerei come quelli della Winair, che ha voli giornalieri per St.Martin. il tempo di volo tra le 2 isole è di soli 12 minuti!

Aeroporto Internazionale di Moshoeshoe, Lesotho

Lesotho aeroporto
S Martin/flickr

Destinazioni servite: Maseru, Regno di Lesotho

Compagnie aeree: South African Airways (voli internazionali), Mission Aviation Fellowship (voli domestici)

Anche se si tratta di un aeroporto internazionale, l’unica compagnia estera che lo serve è la South African, con voli diretti verso Johannesburg. Pur essendo molto piccolo (ci sono solo 2 piste), nell’aeroporto si trovano un negozio di souvenir, un ristorante, un bar e un’edicola. Decollare dalla sua cortissima pista è una sfida per ogni pilota: arrivati in fondo, gli aerei “precipitano” per un momento in uno strapiombo da brivido prima di prendere il volo.

Luang Prabang Airport, Laos

luang prabang aeroporto
melosh/flickr

Destinazioni servite: Luang Prabang, Laos

Compagnie aeree: Bangkok Airways, Lao Airlines, Tonlesap Airlines, Vietnam Airlines

L’aeroporto ha un’unica pista, ma per il futuro è previsto un allargamento che renderà possibile ospitare un maggior numero di compagnie aeree; all’interno dello scalo sono presenti tutti i servizi essenziali: un’area per lo shopping, ristoranti e centri di cambio valuta.

Aeroporto Municipale di Morgantown, Stati Uniti

morgantown aeroporto
m.schoenbeck/flickr

Destinazioni servite: Morgantown, West Virginia, Stati Uniti

Compagnie aeree: United Airways

L’aeroporto è servito da un’unica compagnia commerciale che offre connessioni dirette verso Clarksburg e Washington. La pista è lunga 844 metri e dal ristorante dello scalo si può ammirare lo spettacolo del decollo degli aerei. Nell’aeroporto troverete anche un parcheggio, una caffetteria e un servizio di wi-fi libero.

Aeroporto di Barra, Scozia

Barra aeroporto
Russell Mc Neill/flickr

Destinazioni servite: Isola di Barra, Ebridi Esterne, Scozia

Compagnie aeree: Flybe

L’aeroporto di Barra, aperto solo un paio d’ore al giorno dal lunedì al venerdì, possiede l’unica pista di atterraggio di sabbia al mondo in grado di gestire servizi di trasporto aereo di linea. L’orario di arrivo dei voli qui è molto variabile perchè influenzato dalle condizioni metereologiche e dalla marea, ma nonostante il carattere “remoto” dello scalo sono presenti servizi come parcheggio, noleggio auto e trasporto pubblico per raggiungere i punti d’interesse dell’isola.

Aeroporto Gustaf III, Caraibi

Gustav III aeroporto
i wish i was flying/flickr

Destinazioni servite: isola di St. Barthélemy, Antille Francesi

Compagnie aeree: Air Antilles Express, St Barth Commuter, Winair, Tradewind Aviation

Chiamato così in onore del re Gustavo di Svezia, che ottenne l’isola dalla Francia nel 1784, lo scalo è servito da alcuni voli di linea e da charter provenienti da destinazioni della zona, che operano con aerei mono e bi-motori di piccole dimensioni progettati per trasportare un massimo di 20 passeggeri. L’unica pista dell’aeroporto, lunga solo 680 metri, è incastonata tra le montagne in una valle che da direttamente sul mare e che per la sua peculiare posizione è ritenuta una delle più pericolose del mondo. L’aeroporto è aperto solo dalle 8 del mattino alle 18.

Aeroporto di Lukla, Nepal

lukla aeroporto
chris marquardt/flickr

Destinazioni servite: Lukla (Nepal Orientale), Campo Base dell’Everest

Compagnie aeree: Agni Air, Gorkha Airlines, Nepal Airlines, Sita Air, Tara Air

Lukla è un piccolo villaggio famoso per essere il punto di partenza della scalata al mitico Monte Everest, ed è qui che sorge questo piccolissimo aeroporto che rende omaggio nel nome a Edmund Hillary e al suo sherpa Tenzing Norgay, le prime persone a raggiungere l’altezza di 8.848 metri nel 1953. Lo scalo è conosciuto per essere uno dei più insidiosi del mondo, a causa delle sue mutevoli condizioni atmosferiche, dei pendii circostanti e della pista molto corta che termina in uno strapiombo.

 Aeroporto delle Svalbard, Norvegia

svalbard aeroporto
davide/flickr

Destinazioni servite: i centri abitati di Longyearbyen Barentsburg e tutte le Svalbard.

Compagnie aree: Arktikugol, Lufttransport, Norwegian Air Shuttle, Scandinavian Airlines

Le Svalbard sono un arcipelago a metà strada tra la Norvegia e il Polo Nord, un luogo troppo settentrionale per essere servito dalle navi. Per questo, l’unico modo per raggiungerle è atterrare in questo piccolo aeroporto, il più a nord del mondo tra gli scali commerciali. Con tutti i problemi metereologici che queste latitudini comportano, come fitte nebbie, venti forti e tempeste di neve.

  • Aldo Zanotti

    Ritengo che l’aeroporto di Maupiti (Polinesia Francese) sia da prendere seriamente in consuderazione.

  • Nemo Galletti

    …per non parlare dell’aeroporto di Pulau Pangkor in Malesia

footer logo
Fatto con per te