Gli imperdibili viaggi zaino in spalla

Gli imperdibili viaggi zaino in spalla

par -
0 4012

Partire liberi, solo con il proprio zaino, una cartina e poco altro è il sogno di molti. Se la vostra idea di viaggio corrisponde ad un’avventura con uno zaino in spalla seguendo le orme di scrittori, mercanti, pellegrini e moderni esploratori, allora date un’occhiata a quelli che sono secondo noi i viaggi che un vero backpacker dovrebbe fare almeno una volta nella vita.

ROUTE 66

Route 66 zaino in spalla
Foto di Caveman Chuck Coker su Flickr

Un vero classico del viaggio on the road, la Route 66 attraversa gli Stati Uniti da Chicago alla California per quasi 4000 chilometri di lunghezza. Percorrerla dall’inizio alla fine con lo zaino in spalla rischia di essere dura, vi conviene quindi stabilire un percorso specifico. In Oklahoma potrete visitare il museo che commemora con foto, video e oggetti quella che è probabilmente la strada più famosa del mondo, mentre in Arizona avrete la possibilità di dormire in un vero teepee indiano.  Preparatevi però, perchè qui più che le tende a farla da padrone sono i tipici motel decadenti...

VIA DELLA SETA

Via della Seta zaino in spalla
foto di fdecomite su Flickr

La mitica via percorsa dai mercanti che per secoli hanno fatto la spola tra Cina ed Europa, oggi parte da Xī'ān, in Cina, e prosegue verso Ürümqi, nella provincia di Xīnjiāng, nel remoto nord-ovest del paese, prima di sconfinare in Kazakistan e raggiungere la cosmopolita Almaty. Dai paesaggi remoti e a tratti desolati del Kazakistan ci si spinge poi nell'ex nazione sovietica del Kirghizistan, per continuare fino a Samarcanda e ai mercati di Ashgabat in Turkmenistan, tappa finale del percorso. Un viaggio nel cuore dell’Asia che richiede tempo e fatica, ma vi farà sentire come dei moderni Marco Polo.

TRANSIBERIANA

Trans Siberiana zaino in spalla
foto di boccaccio1 su Flickr

La ferrovia più lunga del mondo viaggia da Mosca a Vladivostok, in Siberia, o da Mosca a Pechino.  Con questo treno leggendario attraverserete l’Asia da un estremo all’altro assaporando l’essenza dei differenti luoghi ed entrando in contatto con genti, culture e usanze variegate.
Il treno è formato da tre classi; noi vi consigliamo la seconda, un buon compromesso tra il lusso della prima (che però potrebbe diventare una buona opzione se siete due novelli sposi intenzionati a fare un viaggio di nozze non convenzionale!), e la totale mancanza di privacy della terza (riservata ai più spartani). Preparatevi ad affrontare fusi orari, cambi di lungua, scenari e compagni di viaggio...ma ne varrà la pena, per vivere quello che è probabilmente uno dei pochi viaggi di autentica avventura ancora rimasti al mondo!

CAMMINO DI SANTIAGO

Cammino di Santiago zaino in spalla
foto di Gunnar Wrobel su Flickr

Il Cammino di Santiago per antonomasia è quello francese: 738 km con partenza da St. Jean Pied-de-Port e conclusione a Santiago, in Galizia. Se volete farlo tutto (a piedi naturalmente!), avrete bisogno più o meno di un mese di tempo, ma questo dipenderà molto dalla vostra resistenza fisica e velocità. Che lo percorriate intero o scegliate solo alcune tappe, l’importante è che non diventi una gara. Ricordatevi che si tratta di un percorso di grande importanza religiosa: il Cammino invita a prendersi tempo per meditare e riflettere, compiendo un viaggio anche interiore.
Preparate lo zaino con estrema accuratezza, senza esagerare con il peso ma senza dimenticare tutto ciò di cui un vero pellegrino può aver bisogno.

SUD EST ASIATICO

Sud Est Asiatico zaino in spalla
foto di di freddy.olsson su Flickr

Thailandia, Laos, Cambogia e Vietnam sono mete perfette per i backpackers perchè economiche e frequentate da giovani di tutto il mondo; se cercate divertimento e mare, potreste partire da Bangkok e esplorare le isole di Ko Samui e soprattutto Ko Pha Ngan, famosa per il suo incredibile Full Moon Party. Da qui, dirigervi verso il Vietnam e la mitica baia di Halong, o verso le splendide rovine di Angkor, punto di partenza per un viaggio esplorativo in Cambogia. E per finire non può mancare il Laos, vero paradiso per chi cerca tranquillità, contatto con la cultura locale e allontanamento dalla frenetica modernità. L’aeroporto di Bangkok è facilmente raggiungibile con voli dall’Italia, ed è un’ottima base per partire zaino in spalla alla scoperta delle meraviglie del Sud est Asiatico.

CONSIGLI UTILI PER VIAGGIATORI ZAINO IN SPALLA:

  • scegliete uno zaino di ottima qualità con capienza 35-40 litri
  • utilizzate abbigliamento tecnico sintetico: è comodo e si asciuga subito
  • portatevi un sacco a pelo compatto e leggero e degli asciugamani in microfibra
  • non dimenticate un piccolo kit per il pronto soccorso: vesciche e insolazioni sono in agguato!
  • cercate sempre la soluzione più leggera per ogni oggetto che portate con voi: dallo shampoo allo spazzolino da denti alla guida di viaggio.

All’inizio potrà sembrare un’operazione difficile, ma ricordatevi che una delle sensazioni migliori del viaggiare zaino in spalla è quella di sentirsi liberi dal superfluo!

x

Cosa ne pensate di questi viaggi? Avete già vissuto un'avventura zaino in spalla? Raccontatecela!

ARTICLES SIMILAIRES