Blog di viaggi di Opodo icon
Blog di viaggi di Opodo
  •   4 minuti di lettura

Solo tre ore di volo separano l’Italia dall’Islanda, e la vicinanza è solo uno dei tanti motivi per partire alla scoperta di questo paese atipico e dei suoi singolari paesaggi lunari. Animo, vi basta poco più di un week end!

Quattro giorni in Islanda sono infatti sufficienti per amare questo luogo magico e farvi dimenticare tutti i cliché che la presentano come una destinazione glaciale e austera. Il percorso dall’aeroporto internazionale di Keflavik fino a Reykjavik smentirà già le vostre aspettative: munitevi di costume da bagno e fermatevi per una sosta alla Blue Lagoon, dove un tuffo nell’acqua turchese a 39º vi farà rilassare in un paesaggio lavico degno di un film di fantascienza!

La natura islandese, una vera meraviglia per gli occhi

reykjavik islandaUtilizzando la capitale Reykjavik come base di partenza, potrete scegliere tra moltissime attività intense e originali. Dopo una colazione completa in uno degli hotel art-decó del centro città, partite in 4×4 da soli con un navigatore GPS, oppure se preferite accompagnati da una guida, per scoprire la stranezza del paesaggio islandese. In programma: bagni distensivi nelle numerose fonti d’acqua calda, foto “esotiche” ai piedi di altissime cascate, percorsi su strade accidentate per raggiungere i campi di lava e basalto, passeggiate su spiagge di sabbia nera…che sensazione incredibile sentirsi sulla Luna a pochi chilometri dall’Italia!

L’Islanda ha migliaia di cascate sparse in tutta l’isola. La maggior parte di queste sono facilmente raggiungibili dalle strade principali. Nel sud dell’isola, per esempio, le cascate di Seljalandfoss e Skogafoss sono imperdibili!

Seljalandfoss è alta più di 60 metri e si può percorrerne la parte posteriore grazie ad un sentiero con scale. Contemplarla da questa angolazione potrebbe farvi immaginare di essere dietro il velo di una bellissima sposa.

Gulfoss è una cascata davvero imponente che potrete apprezzare da molto vicino. Rimarrete impressionati dalla forza del vento, dalla nuovola di vapore e dal rumore assordante dell’acqua che si infrange al suolo. Un luogo assolutamente incredibile!

gulfoss islanda
Cascata di Gulfoss, Foto di sunfox su flickr

Le escursioni sono consigliate nella splendida regione del  Landmannalaugar, dove è possibile anche prendere parte a gite organizzate. Potrete camminare ai bordi della spaccatura che divide le due placche tettoniche tra America e Europa, a Thingvellir !

Landmannalaugar islanda
Landmannalaugar, foto di quiv su flickr

Naturalmente, non potrà mancare una sosta a Geysir (da cui il nome « Geyser » in inglese), per ammirare lo spettacolo di questi getti d’acqua che arrivano a 30 metri sopra le vostre teste. Questo fenomeno geotermico si spiega per la prossimità tra il suolo e il magma in molti luoghi in Islanda. L’atmosfera mistica del luogo e l’odore di zolfo vi lasceranno un ricordo speciale.

geysir islanda
Foto di matito su flickr

Un grande parco giochi

I più attivi non potranno resistere alle molteplici esperienze inedite che offre l’Islanda. Lasciatevi tentare da un’uscita a dorso di un cavallo islandese, con i capelli al vento, sulle belle spagge di sabbia nera. Una corsa in moto slitta su un ghiacciaio o un safari in jeep nel cuore dell’isola regalano momenti emozionanti. Per i più temerari, una notte in un isolato rifugio è altamente consigliata.

Un’escursione con i ramponi su uno dei ghiacciai islandesi vi ricorderà come la natura è così maestosa da dover essere contemplata in silenzio e con ammirazione, mentre l’arrivo ai piedi del famoso vulcano Eyjafjallajökull vi lascerà senza fiato per quanto sono immensi i suoi crateri.

Eyjafjallajökull islanda
Eyjafjallajökull, foto di fridgeirsson su flickr

Infine, per gli amanti delle forti emozioni, una sessione di quad nel bel mezzo di una montagna basaltica vulcanica è da provare. Anche se non amate i motori, concedetevi questa avventura che vi porterà a contatto con panorami unici.

Il carattere nazionale si riconosce a cena

Assaporare un pasto gourmet in Islanda è possibile. I numerosi ristoranti del centro di Reykjavik propongono specialità del paese. Potrete assaggiare piatti tipici a base di pesce di provenienza locale (salmone, merluzzo, merlango), oppure l’agnello, accompagnato da legumi e funghi. Le salse a base di miele-mostarda o con altri ingredienti deliziosamente speziati incanteranno le vostre papille gustative. Per concludere degnamente la serata, vi si apriranno le porte dei numerosi bar di Reykjavik potrete fare festa insieme agli islandesi che, al contrario del loro clima, sono di temperamento piuttosto caloroso!

 Shopping nordico

Il tasso di cambio è estremamente vantaggioso per i turisti europei: una buona occasione per fare shopping nelle viuzze del centro della capitale.

I maglioni, giubbotti, cappotti, cappelli e guanti sono di ottima qualità e fatti per lo più a mano. Naturalmente, se vi piace il pesce, non dimenticate di infilare in valigia una confezione di eccellente salmone affumicato!

x

Vi è piaciuto questo programma di viaggio?

Lascia un commento

footer logo
Fatto con per te