Blog di viaggi di Opodo icon
Blog di viaggi di Opodo
  •   2 minuti di lettura

Se state cercando una destinazione sulla Terra (o, per lo meno, in  Brasile) che si avvicini alla vostra idea di paradiso, forse possiamo darvi qualche suggerimento. L’arcipelago Fernando de Noronha, riserva naturale dell’Atlantico Meridionale, a 350 km di distanza dalle coste brasiliane, è davvero un’oasi di pace e tranquillità di una bellezza senza pari.

Fernando de Noronha arcipelago

Lungo le sue paradisiache spiagge, potrete rilassarvi, immergervi alla scoperta dei vivacissimi e sorprendenti fondali (siete nel sito più famoso del Brasile per le immersioni!), nuotare con i delfini o con le tartarughe, sognare guardando le stelle, approfittare del silenzio e della magia dei paesaggi…

L’arcipelago è formato da 21 isolotti e scogli di piccole dimensioni di origine vulcanica; Noronha, l’isola più grande e l’unica abitata, misura 18 chilometri quadrati ed è la parte visibile di una catena montuosa sottomarina.

Quando andare

noronha subIl periodo che va da settembre a dicembre, la stagione secca, è il momento migliore per visitare l’arcipelago. Nel resto dell’anno, da gennaio ad agosto, piove parecchio, ma le onde possono arrivare fino a 5 mt, per la gioia dei surfisti. Settembre e ottobre sono invece i mesi migliori per gli amanti del sub.

Purtroppo, la vegetazione dell’isola non è particolarmente ricca, essendo stata gravemente danneggiata durante il XIX secolo, quando Noronha veniva utilizzata come prigione. E’ anche per questo che oggi, per evitare di ripetere gli errori del passato, la coscienza ambientale è forte e si incentiva un tipo di turismo consapevole e poco invasivo. La zona è protetta anche dall’Unesco, che nel 2001 l’ha dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

x

Come arrivare

L’isola di Noronha si può raggiungere solo in aereo. Non esiste infatti un servizio marittimo che la colleghi alla costa; da Natal e Recife decollano gli aerei della Trip, dal resto del paese si può usare la compagnia Gol. Purtroppo, come spiegheremo di seguito, i biglietti sono piuttosto cari, e anche questo ha fatto sì che la destinazione si sia convertita in un rifugio per ricchi locali. Ma non tutto è perduto: prendendovi del tempo per cercare e prenotando con molto anticipo potreste trovare delle buone offerte.

fernando de noronha
source:ambientalturismo on flickr

Quanto costa una vacanza a Noronha?

  • biglietto aereo: da Recife, in media un volo a/r potrebbe costarvi sui 900R (circa 350 euro), ma se partite dal sud del paese il costo potrebbe raggiungere i 700 €.
  • alloggio: qui non ci sono hotel ma solo pousadas, da quelle più semplici alle più lussuose. Purtroppo, anche le pensioncine più economiche non sono proprio a buon prezzo…considerate circa 70 € per camera doppia a notte.
  • l’ecotassa: è la tassa che si paga per dormire all’interno del parco naturale; varia a seconda del numero di giorni che vi si passano.
  • l’entrata al parco nazionale marittimo: costa 130R (circa 50 €) ed è valida 10 giorni; l’importo non cambia anche se vi fermate per meno tempo.
  • i pasti: come potete immaginare, pesce e frutti di mare qui sono divini, ma i ristoranti sono cari (per lo meno, molto più che sul continente), perciò se viaggiate low-budget dovrete adattarvi a pranzi e cene piuttosto “basic”. Non sarà un grosso problema, la qualità del cibo è comunque ottima e lo splendore del paesaggio farà passare in secondo piano le poche concessioni al lusso!
tramonto noronha

x

Vi è venuta voglia di partire? Date un’occhiata ai nostri voli per il Brasile!

Lascia un commento

footer logo
Fatto con per te