Blog di viaggi di Opodo icon
Blog di viaggi di Opodo
  •   3 minuti di lettura

La bicicletta, mezzo ecologico, economico, sano e che rispetta la natura e le persone, sta conquistando sempre più viaggiatori in Europa e in Italia, grazie ad una aumentata sensibilità ambientale e alla presenza di molti percorsi, strutture ed iniziative ad hoc. Anche se non siete grandi sportivi, una vacanza di questo tipo è perfetta per tutti (giovani, coppie, famiglie con bambini, anziani) e si può adattare a diversi livelli di preparazione. L’intensità dell’esperienza sta nella possibilità di unire l’attività fisica al relax, la scoperta “slow” del panorama al contatto con la natura e la popolazione. Se siete incuriositi, vi diamo qualche suggerimento su alcuni degli itinerari più interessanti d’Europa.

Rotta sul Danubio, Germania-Austria-Ungheria

danubio ciclabile
source: chris_from_edimburgh/flickr

E’ l’itinerario cicloturistico più famoso e frequentato d’Europa, perfetto per un primo approccio con questa tipologia di vacanza, anche perchè la ferrovia che percorre tutta la valle permette di tornare facilmente al punto di partenza o saltare dei tratti di percorso. Dalla Germania si può arrivare fino a Budapest in circa 32o km attraversando l’Austria, immersi in splendidi e rilassanti panorami; il tratto più frequentato è quello tra Passau e Vienna. Consigliato alle famiglie.

Da Rudbøl all’Isola di Møn, Danimarca

isola di mon danimarca

Nella placida pianura danese si snodano 3,600 km di piste ciclabili che sono un vero e proprio paradiso per i ciclisti. Particolarmente suggestivo è il percorso tra Rudbøl, al confine con la Germania e la magnifica isola di Møn, con le sue spiagge bianche, le spettacolari falesie di gesso e montagne tutte da esplorare. 360 km di salite e discese da un’isola all’altra (in totale sono 9), tra scorci di una bellezza sorprendente.

Tour di Brandeburgo, Germania

tour di brandeburgo
source: luftholen/flickr

Tra le ultime piste ciclabili inaugurate in Germania c’è questo percorso, uno dei più lunghi della nazione (ben 1.100 km), che offre l’occasione unica di immergersi nella ricca natura e nella cultura tedesca, passando per 19 città fino a raggiungere la capitale Berlino. Un piacere per gli occhi, che avranno di che riempirsi di bellezza tra castelli medievali, palazzi risorgimentali, parchi naturali e riserve ambientali. La natura qui è ancora intatta perchè 1/3 della regione di Brandeburgo è dedicata alla protezione ambientale.

Sulla strada dei fiori, Olanda

olanda strada dei fiori

Chi pensa al cicloturismo pensa subito all’Olanda, e a ragione, perchè nessun paese europeo riserva migliore accoglienza e strutture ai turisti delle 2 ruote e si presta meglio morfologicamente a questo tipo di viaggi. Tra i 7 itinerari possibili nel paese, il più bello è forse quello del “Bollenstreek“, nella regione dei fiori da bulbo, circondati da giacinti, narcisi e tulipani.  Un percorso magico dove la natura e la mano dell’uomo si sono unite per dare vita ad un paesaggio sublime. La “strada dei fiori” si snoda tra Harlem e Leiden e il momento migliore per percorrerla è in aprile, per un’esplosione di colori.

Giro delle Dolomiti, Italia

dolomiti ciclabile
source: davidaola/flickr

La Ciclabile delle Dolomiti, tra le province di Belluno e Bolzano, è un lungo percorso ciclo-pedonale realizzato per la maggior parte sul tracciato della vecchia ferrovia delle Dolomiti, dismessa nel 1964. Passa accanto alla Val di Lando e al lago omonimo e poi al lago di Dobbiaco e permette di visitare i paesi della valle e le vecchie stazioni, oltre a chiese, musei e laboratori artigiani. Il percorso è poco adatto ai bambini ed è consigliabile un minimo di allenamento; la stagione migliore  è l’estate.

2 responses to “Cicloturismo: gli itinerari più interessanti per i viaggiatori a due ruote

Lascia un commento

footer logo
Fatto con per te