Blog di viaggi di Opodo icon
Blog di viaggi di Opodo
  •   2 minuti di lettura

Avete tra i 18 e i 30 anni  e sognate avventura, grandi spazi, indipendenza e magari migliorare anche l’inglese? Allora partite per lavorare in Australia! Un sogno possibile grazie al Working Holiday Visa. Per sapere tutto su come funziona questo tipo di visto, cliccate sulle domande qui sotto.

Working Holiday Australia

Chi può usufruire del Working Holiday Visa ?

Per poter beneficiare di questo visto è necessario:

  • avere tra i 18 e i 30 anni di età

  • possedere un passaporto in corso di validità

  • non trovarsi in Australia al momento della richiesta del visto

  • disporre di 3000 € sul proprio conto bancario

Come si fa ad ottenerlo?

La buona notizia è che la domanda per l’ottenimento del visto è molto semplice da presentare, basta solo connettersi al sito  www.immi.gov.au; vi daranno una risposta in un lasso di tempo compreso tra 24 ore e 3 settimane.

Da sapere: il costo di questo visto è di 365 dollari australiani, ovvero circa 290 € (tariffa vigente al 1 gennaio 2013). Sappiate che nel caso di rifiuto della vostra richiesta, questa cifra non vi verrà rimborsata.

Il visto ha effetto dal momento dell’arrivo in Australia ed è valido un anno

Come arrivare in Australia?

 Molte compagnie aeree servono Sidney: Air China, Cathay Pacific, Air France …  se potete, optate per un volo diretto (dura 22 ore…).

La differenza oraria con l’Italia è di +8 ore in estate e +9 in inverno.

Alcuni consigli una volta arrivati:

Cercare velocemente un lavoro, naturalmente!

La prima cosa da fare per poter lavorare rapidamente è ottenere il Tax File Number (TFN ). Un numero indispensabile che identifica il futuro dipendente. Per ottenerlo dovrete visitare il sito ATO (Australian Taxation Office).

Una volta ottenuto questo pre-requisito, una serie di lavoretti saranno a vostra disposizione: cameriere, commesso, raccoglitore di frutta, baby sitter…Per presentarsi ai datori di lavoro, tenete pronto con voi il curriculum in inglese!

E per dormire?

Ci sono diverse opzioni disponibili:  i “backpackers” (l’equivalente degli ostelli della gioventù italiani) sono di solito presi d’assalto; idelai per conoscere gente e per chi ha un budget basso (calcolate tra 6 et36 € per notte a seconda della qualità della sistemazione e delle prestazioni). Un’ottima soluzione mentre si cerca casa. Se poi trovate lavoro in una “farm”, spesso vi sarà data l’opportunità alloggiare gratis

E perchè, lontano dai problemi amministrativi, il vostro viaggio sia sinonimo di vacanza, abbiamo chiesto a Caroline, che ha passato un anno in Australia, di raccontraci la sua esperienza.

La testimonianza di Caroline

Attraversare l’Australia da est a ovest, scoprire l’Outback, immergersi nella Grande Barriera Corallina…il viaggio di fine corso in Australia è diventato un must per molti giovani francesi in cerca di avventura. Una destinazione all’altro capo del mondo ricchissima di tesori incredibili: spiagge spettacolari affacciate sull’oceano Indiano sulla costa orientale, un deserto forse ostile ma affascinante, una fauna varia e unica al mondo…non si ritorna uguali a prima dopo un viaggio “down under”…un’esperienza difficile da dimenticare!

Allora, pronti a partire? O magari siete già tornati? Non esitate a raccontarci la vostra esperienza lasciando un commento!

 

 

 

Lascia un commento

footer logo
Fatto con per te