Blog di viaggi di Opodo icon
Blog di viaggi di Opodo
  •   4 minuti di lettura

Agosto è il mese delle vacanze per eccellenza, quando città d’arte, spiagge, montagne e attrazioni d’Europa si riempiono di turisti che arrivano da ogni dove, carichi di macchine fotografiche, guide e voglia di perlustrare in lungo e in largo ogni angolo della loro destinazione. Se avete poca voglia di mischiarvi alle folle di vacanzieri ma non avete altra opzione che partire ad agosto, non disperate: anche nel mese più “full” dell’anno, le possibilità di rifugiarsi in luoghi sperduti nel Vecchio Continente non mancano ed accontentano tutti i gusti. Dal mare alle fughe selvagge, dal trekking al viaggio nella natura, ecco 5 proposte per evitare il turismo di massa di agosto in Europa.

In Macedonia tra monasteri e parchi naturali

macedonia vacanze agosto

Questo paese, dove il colore predominante è il verde brillante della natura incontaminata e dove le culture greca, bulgara, serba e albanese convivono pacificamente dando vita a un frizzante mix culturale, vi accoglierà a braccia aperte con moltissime cose da fare e visitare. La capitale Skopje con i  luoghi di Madre Teresa, l’antico bazar e le moschee; la bellissima città di Ohrid con le sue tante chiese, il castello di Car Samoil, le case tipiche di legno imbiancate a calce e lo stupendo lago. E tutt’intorno ai centri abitati, boschi, colline e monasteri tutti da scoprire.

Sotto le stelle sull’Isola di Gavdos (Grecia)

gavdos vacanze agosto
source: chandrika221/flickr

Isola più meridionale d’Europa situata tra le coste di Creta e del Nord Africa, a prima vista Gavdos da l’impressione di essere un piccolo fazzoletto di terra arido e secco. Ma oltre l’apparenza si nascondono moltissimi tesori da scoprire: spiagge meravigliose, borghi sospesi nel tempo e fitti boschi dove nidificano un’infinità di specie di uccelli. Anche se la vera attrazione di Gavdos è soprattutto la sua essenza incontaminata: gli abitanti qui sono pochissimi, come le strutture turistiche e i viaggiatori che vi si avventurano. E anche in pieno agosto vi potrà capitare di trovarvi praticamente soli in una delle paradisiache cale bagnate da acque turchesi e di meravigliarvi davanti alla bellezza della natura! Una sensazione davvero magica…

Trekking in Svezia vicino al Circolo Polare Artico

lappponia trekking agosto

Sfuggire alla calura estiva, sentirsi fuori dal mondo e dalla civiltà per un po’ e camminare lasciandosi alle spalle lo stress e la frenesia. Se queste sono le vostre idee per l’estate, potete metterle in pratica con un viaggio in Svezia e precisamente lungo il sentiero Kungsleden. Un magnifico trekking di circa 400 km di lunghezza, non troppo difficile ad altitudini medie, che permette di scoprire la Lapponia svedese con i suoi paesaggi incredibili fatti di valli, ghiacciai e laghi limpidissimi. Il tutto, illuminati dal magico sole di mezzanotte; il percorso parte da Abisko, a 1000 km a nord di Stoccolma, e le tappe giornaliere sono di circa 20 km. Un’esperienza adatta a chi vuole riconciliarsi con la natura e sentirsi un po’ esploratore, senza esagerare con la fatica.

Controvento alle Isole Far Oer (Danimarca)

isole far oer agosto

Queste isolette lontane da tutto possono sembrare una landa desolata poco adatta alla presenza umana. E in effetti, il clima qui è piuttosto ostile, con 300 giorni di media di pioggia all’anno e un vento che spazza quasi costantemente la costa e gonfia il mare. Tutti questi “difetti” sono però compensati da un paesaggio da fiaba, fatto di colorati villaggi sulle colline, pittoresche scogliere e animali rari. Nei mesi estivi inoltre, il tempo imprevedibile e la luce intensa fanno acquistare fascino all’ambiente, dandovi l’impressione di trovarvi in un mondo incantato. Da non perdere l’isola di Streymoy, le Vestmanna Cliffs e Viðareiði, paesino panoramico con le tipiche casette dal tetto in erba. Se avete tempo, potreste anche abbinare un viaggio in Islanda.

Il lato selvaggio di Minorca, Spagna

mimorca meta agosto

Siamo in Spagna, ad agosto; impossibile trovare luoghi non affollati, penserete. Ma il Mediterraneo è pieno di sorprese e a volte sa stupire con alcuni angoli meravigliosamente poco conosciuti. Come la parte settentrionale della bellissima isola di Minorca, Cap de Favártix. Un capo che si raggiunge attraversando una magnifica strada circondata da pareti di roccia scura e dal Parco naturale di s’Albufera des Grau. Il Parco è un alternarsi di dune, pinete, zone umide e una laguna salina ed è un vero paradiso per gli amanti del birdwatching. Riserve a parte, tutta la zona settentrionale dell’isola è selvaggia e nasconde piccole, tranquille e suggestive calette. Forse dovrete camminare un po’ per trovare i luoghi più belli, ma ne varrà la pena!

x

E voi, che programmi avete per le vostre vacanze? Avete qualche altra meta poco nota da consigliare?

Lascia un commento

footer logo
Fatto con per te